Che cosa sono

ScottatureL’ustione è una lesione provocata dall’azione del calore sulla superficie (più o meno estesa) del corpo. Può essere causata da: liquidi e vapori bollenti, sostanze chimiche (caustici), fiamma viva, corrente elettrica, prolungata esposizione al sole. Lesioni analoghe alle ustioni possono essere provocate dalle basse temperature (congelamento). 

Le ustioni sono una tra i motivi più frequenti di ricovero in età pediatrica e in particolare nei bambini più piccoli (primi quattro anni di età). Le ustioni si verificano nella maggioranza dei casi in casa e in particolare in cucina. I bambini si ustionano soprattutto con i liquidi bollenti (acqua, caffè, olio ecc.), ma molto spesso anche al contatto con oggetti molto caldi o roventi (ferro da stiro). 

La gravità dell’ustione è in relazione con vari fattori, fra cui la vastità dell’area cutanea interessata, l’età del bambino e la parte del corpo colpita. Si distinguono 3 gradi di ustione (primo, secondo e terzo grado) in base alla profondità e al danno riportato dai tessuti.

Primo GradoSecondo GradoTerzo Grado
Interessa lo strato superficiale della pelle e si presenta con arrossamento (eritema) e dolore.Oltre alla pelle è interessato in parte lo strato immediatamente sottostante. Si presenta con eritema, vesciche e dolore.La lesione è più profonda e può interessare anche i tessuti al di sotto della pelle (muscoli). Le lesioni sono bianche o carbonizzate, non presentano dolore (se non nella parte circostante) perché le terminazioni nervose sono distrutte.

Cosa Osservare

Osservare l’estensione, la profondità, la zona del corpo colpita. Valutare se sono presenti altre lesioni associate all’ustione, la dinamica dell’incidente e l’agente che le ha causate.

LA REGOLA DEL 9 PER CALCOLARE L’ESTENSIONE DELL’USTIONEAdultoBambino
CAPO E COLLO9%18%
ARTO SUPERIORE9% (x2)9% (x2)
ARTO INFERIORE18% (x2)14% (x2)
TRONCO ANTERIORE18%18%
TRONCO POSTERIORE18%18%
PERINEO1%0%

Cosa Fare

Cosa fare immediatamente:

  • allontanare il bambino dalla fonte di calore; 
  • togliere subito i vestiti, tagliandoli, in caso di ustione da liquidi bollenti o da sostanze chimiche liquide (se sono attaccati alla pelle lasciar perdere);
  • lavare con abbondante acqua fredda;
  • in caso di vesciche o lesioni proteggere con garze sterili, se non disponibili può essere utilizzata anche biancheria pulita;
  • dopo aver fermato e raffreddato l’ustione, tenere al caldo il bambino con una coperta fino all’arrivo dei soccorsi.

Cosa fare dopo in caso di ustioni di 1° grado delimitate o di 2° grado localizzate:

  • mantenere pulite le lesioni e medicarle seguendo le indicazioni del pediatra;
  • rivolgersi al pediatra in caso di complicazioni (per esempio comparsa di segni di infezione).

Cosa Non Fare

  • Non medicare con cotone idrofilo.
  • Non applicare ghiaccio direttamente sulla lesione, burro, medicamenti, o unguenti. 
  • Non bucare le vesciche (flittene): questa azione è causa di dolore e di possibili infezioni.
  • Non lasciare sull’ustione le medicazioni bagnate o sporche.

Quando Chiamare i Soccorsi

Quando le ustioni sono profonde o estese, se il bambino ha perso coscienza o si presenta pallido, sudato e ha un respiro frequente. 

Cosa fare in attesa dell’arrivo dei soccorsi:

  • in caso di ustione molto estesa interrompere il raffreddamento dopo i primi 5 minuti e, dopo aver protetto le zone colpite, coprire il bimbo con una coperta;
  • nel caso di ustione chimica è molto importante riferire con precisione il tipo di caustico: serve al medico del Pronto Soccorso per approntare subito il migliore trattamento della lesione.

Quando Recarsi al Pronto Soccorso

Portare il bambino al pronto soccorso in tutti gli altri casi.

Quando Rivolgersi al Pediatra di Famiglia o alla Guardia Medica

Chiedere al pediatra come trattare ustioni minori.

Note

Assicurarsi che il bambino sia coperto dalla vaccinazione antitetanica. 

Per ogni ferita aperta potrebbe essere necessario un richiamo antitetanico, anche quando il bambino è immunizzato. Chiedere al pediatra. 

Bibliografia/Sitografia

  • https://www.uppa.it/ – American Academy of Pediatrics
  • Primo soccorso pediatrico Prof. Metello Iacobini Dip.to di Pediatria – Policlinico Umberto I Università “La Sapienza” Roma O.A.S.I Pediatrica UNDP – SCDP
  • G. Grisolia. LE USTIONI DEL BAMBINO (PARTE PRIMA). Medico e Bambino pagine elettroniche 1999; 2(5)
  • Primo soccorso e trasporto sanitario – Carmelo Scarcella – Confederazione Nazionale Misericordie d’Italia
To Top