Che cosa è

Il Servizio di Continuità Assistenziale è un servizio che viene attivato negli orari in cui il Medico di Medicina Generale e il Pediatra di Famiglia non sono tenuti ad esercitare l’attività. Ci si rivolge a questo Servizio solo nei casi in cui il bisogno è indifferibile, cioè per le situazioni di malattia che non possono essere segnalate il giorno successivo al proprio medico curante. Il servizio è gratuito e prevede sia la possibilità di effettuare una visita medica presso gli ambulatori di Guardia Medica dei vari Distretti ASL, sia l’intervento del medico al proprio domicilio.

Il servizio è attivo:

  • dalle 20.00 alle 8.00 di tutti i giorni della settimana;
  • dalle 8.00 alle 20.00 dei giorni prefestivi e festivi.

Cosa fa il medico di continuità assistenziale

  • Guardia medicaEffettua visite mediche ambulatoriali, visite mediche domiciliari, consulenze telefoniche, in relazione al quadro clinico e tenuto contodelle condizioni di trasportabilità della persona.
  • Valuta e gestisce i problemi sanitari acuti e i problemi sanitari non differibili per patologie croniche già note, garantendo la Continuità Assistenziale con i Medici di Medicina Generale ed i Pediatri di Libera Scelta.
  • Valuta situazioni che necessitano di prestazioni, per le quali l’assistito viene indirizzato al servizio adeguato.
  • Prescrive farmaci per terapie non prorogabili e farmaci per uso continuativo, solo se ne verifica la necessità clinica.
  • Fornisce le seguenti prestazioni, se ritenute necessarie e non prorogabili: medicazioni, rimozione punti, fleboclisi, tamponamento nasale, profilassi antitetanica
  • Redige certificazioni di malattia solo ai cittadini che siano costretti per turno a lavorare nelle giornate festive, prefestive, nonché negli orari notturni.
  • Garantisce un puntuale scambio di notizie e di informazioni, previo consenso dell’assistito, al Medico di Medicina Generale o al Pediatra di famiglia.

Cosa Fare

La richiesta dell’intervento della guardia medica deve essere fatta telefonicamente o andando direttamente presso la sede del servizio (consultare il sito dell’ASL di residenza; per l’ASL di Brescia www.aslbrescia.it).

Bibliografia/Sitografia

  • ASL Brescia
  • Guida sanitaria “Mamma ho mal di pancia” di Silvia Tavazzani
To Top