Il nostro Servizio Sanitario garantisce l’accesso gratuito a numerosi servizi dedicati ad affrontare i problemi di salute dei bambini.
Perché si possa usufruire del servizio giusto al momento del bisogno, è necessario conoscerli, sapere che cosa offrono e quali sono le modalità corrette di accesso.

COS’È IMPORTANTE SAPERE

È questo l’obiettivo del primo capitolo, fondamentale premessa per ricordare che l’utilizzo corretto dei servizi da parte di tutti i cittadini consente di renderli più efficaci e di avere le risposte più appropriate.
In molti casi infatti il pediatra di famiglia, che conosce il bambino e la sua storia, può inquadrare più rapidamente un problema rispetto ad uno specialista o al medico del pronto soccorso. In altri casi, quando la tempestività dell’intervento è fondamentale per evitare aggravamenti e sono necessarie competenze o attrezzature specialistiche, è sicuramente consigliato attivare il numero unico di emergenza 112 (o il soccorso sanitario 118 ove non ancora attivo il 112) o recarsi in pronto soccorso.
Nella tabella sottostante sono riassunti i diversi servizi disponibili e le indicazioni per utilizzarli correttamente; è inoltre previsto uno spazio per inserire i numeri di telefono utili (del pediatra, della guardia medica, del pronto soccorso più vicino, del centro antiveleni), che è opportuno tenere a disposizione per non perdere tempo a cercarli nel momento del bisogno.

ServizioQuando AccedereNumeri utili
Pediatra di FamigliaPer affrontare i problemi legati a malattie acute e croniche. Garantisce anche consulenze telefoniche che possono offrire consigli per affrontare alcuni semplici problemi di salute o orientare verso altri servizi in casi urgenti. Periodicamente per il controllo della crescita (bilanci di salute). Per seguire lo sviluppo del bambino e avere tutte le informazioni che ne promuovono la salute (alimentazione, igiene, vaccinazioni, attività fisica, …).
Medico di continuità assistenziale (guardia medica)Nelle fasce orarie in cui il pediatra di famiglia non è presente e la consulenza del medico non può essere rinviata alla riapertura dell’ambulatorio del pediatra.
Numero Unico Europeo di emergenza 112 (o di soccorso sanitario 118)Deve essere attivato in tutte le situazioni di urgenza ed emergenza in cui è necessario garantire che operatori esperti (soccorritori formati, infermieri o medici di pronto soccorso) arrivino tempestivamente sul luogo in cui si è verificato il problema di salute del bambino. Va attivato in tutti i casi in cui non è consigliato muovere o trasportare il bambino a seguito di traumi importanti: manovre scorrette, eseguite da personale non competente, potrebbero peggiorare la situazione.112 (o 118)
Pronto soccorso ospedalieroL’accesso al pronto soccorso va riservato alle situazioni di effettiva urgenza, non gestibili dal pediatra di famiglia o dalla guardia medica, e quando il trasporto del bambino su una comune automobile e senza precauzioni specifiche, è sicuro e non rischia di compromettere ulteriormente lo stato di salute.
Centro antiveleniQuando si sospetta che il bambino sia venuto a contatto con sostanze tossiche, per avere indicazioni sugli interventi immediati.Centro Antiveleni spedale Niguarda Milano 02/66101029
To Top