Che cosa è

Nel bambino il mal d’orecchio (otalgia) è abbastanza frequente. Può presentarsi come dolore sordo, continuo o come dolore intermittente, pulsante; talora può irradiarsi anche alla nuca ed al collo. Può essere dovuto a un’infiammazione, a un’infezione (otite) o essere conseguenza di una malattia da raffreddamento.

Come si presenta

Mal d'orecchioIl dolore e l’inappetenza sono i sintomi comuni, che i bambini più piccoli manifestano con irritabilità e pianto. Questi sintomi possono essere più accentuati durante l’allattamento: succhiando e ingoiando, cambia la pressione a livello dell’orecchio medio e il bambino sente di più il dolore e tende a mangiare di meno. Inoltre ha più difficoltà a dormire, perché, in posizione sdraiata, il dolore aumenta.

La febbre non sempre è presente. 

Dall’orecchio può fuoriuscire un liquido bianco o giallo, a volte tinto di sangue che può avere un cattivo odore; è facilmente distinguibile dal normale cerume (che è di colore giallo-arancio o rosso-bruno).

Cosa Fare

Per alleviare il dolore e la febbre (quando presente), in attesa della visita del pediatra è consigliato utilizzare il paracetamolo. Se il bambino ha anche il raffreddore, i lavaggi nasali con soluzione fisiologica possono dare sollievo (vedi Il Raffreddore).

È opportuno tenere il bambino il più possibile in posizione eretta; per la nanna si può aggiungere un cuscino, in modo da mantenere una posizione semi-seduta che aiuta ad abbassare la pressione a livello dell’orecchio medio e a ridurre il dolore.

Cosa Non Fare

NON utilizzare gocce per le orecchie senza indicazione del medico perché, in caso di perforazione del timpano, potrebbero causare danni all’orecchio.

Quando Rivolgersi al Pediatra di Famiglia o alla Guardia Medica

Consultare il pediatra o la guardia medica per avere indicazioni sul trattamento più opportuno.

Bibliografia/Sitografia

  • Schede Istituto Mario Negri
  • S. Conti Nibali Le otiti: cosa si deve sapere Quaderni acp 2001; 8(3)
To Top